Il futuro del gambling è nel betting, lo dicono i numeri

Lo dicono i numeri: tra il 2020 e il 2021 si è registrata una crescita considerevole in tutti i principali settori online, compreso quello dell’intrattenimento. Lo stesso vale per il betting online, con i bookmaker che hanno fatto segnare incrementi record per le scommesse virtuali.

Il mondo del betting, in particolare, è in costante evoluzione, specie dal punto di vista tecnologico. Non è un caso, infatti, che tutti i principali operatori per il gioco a distanza stiano puntando fortemente sulle app per le scommesse sportive, ossia software ad hoc in grado di migliorare notevolmente l’esperienza di gioco di ogni singolo utente. Tra i bookmakers si son distinti PlanetWin365 (11,78%), Eurobet (11,25%), Sisal (11,19%), Lottomatica (4,78%), Betaland (1,50%). In totale le scommesse sportive hanno totalizzato 581,1 milioni di euro di spesa, con un calo del -33,3% rispetto al 2019. Dove si è giocato di più? Al primo posto c’è la provincia di Napoli, con 78,5 milioni di euro a fronte di 1.192 agenzie. Sul podio Roma (44,3) e Milano (28,9), numeri segno di una profonda e importante crescita.

E a proposito di questo, la crescita è destinata a non rallentare, come dimostra l’evento Sbc che si è svolto alla Fira de Barcelona Montjuïc dal 21 al 24 settembre. La Sports Betting Zone del Summit ha fornito un ambiente ideale per i dirigenti degli operatori per imparare da esperti del settore, scambiare idee con le loro controparti di altri mercati e visualizzare le ultime tecnologie di scommesse sportive.

Le sessioni del mega evento tenutosi in Cataluña hanno riguardato argomenti tra cui le tecnologie per migliorare l’esperienza dei giocatori, le nuove tendenze che influenzeranno l’innovazione dei prodotti, l’idea di un’offerta digitale avvincente come parte di un portafoglio di prodotti diversificato, gli ultimi sviluppi nei mercati del calcio e come scegliere il giusto partner tecnologico.

Per questo la crescita del mondo del betting è destinata a lasciare un abisso con tutte le altre, quantomeno quelle online. Difatti sarà questo il settore del futuro, con una crescita del 10,8% annua favorita dai maggiori investimenti lato marketing. Quelle su territorio, invece, cresceranno a rilento, dell’1,7% in piena conferma del trend cominciato nel 2020.

Per il 2025 la strada è spianata: si chiuderà a 62 e 45 miliardi di ricavi rispettivamente, segno che il mondo del Betting dominerà il mondo dell’intrattenimento.

Franco Basile Author