A cosa serve la dashcam

Vi sarà sicuramente capitato di imbattervi in alcuni video sul web, in particolar modo sui social, dove vengono riprodotte scene di incidenti stradali mentre l’auto è in movimento, oppure litigi o ancora animali che improvvisamente invadono la corsia di percorrenza ed altre cose del genere.
Ma come è possibile cogliere questi attimi quando si è alla guida?
O si ha un la fotocamera del cellulare sempre attiva (cosa alquanto improbabile), oppure si possiede una dashcam.

Cosa è una dashcam?

Dash è l’abbreviazione di dashboard, che vuol dire appunto, cruscotto.
Sono delle vere e proprie telecamere di sorveglianza che vengono posizionate sul cruscotto delle auto, attraverso degli appositi supporti, di solito già in dotazione con l’acquisto dell’apparecchio.

Come funziona?

Non è difficile, nella maggior parte dei modelli in commercio, all’interno della confezione trovate, oltre alla camera ed il supporto, un carica batterie (12V) con relativo adattatore, per permetterne la ricarica attraverso l’accendi sigari del vostro veicolo. La ricarica avviene per alcune cam, anche attraverso il cavetto usb che collegato al pc, permette di ricaricare l’apparecchio e scaricare le immagini registrate. E’ possibile controllare e gestire le varie funzioni, attraverso delle applicazioni scaricabili, sia per android che Ios.

In vendita, soprattutto on-line, è possibile trovarne diversi tipi, da quello semplice che si aggancia con ventosa, a quello più complesso che va a sostituire addirittura lo specchietto retrovisore, il quale all’occorrenza, diventa una telecamera appunto, che registra attraverso un sensore di movimento, che all’avvio del mototre, fa partire direttamente la registrazione e vi mostra la strada che state percorrendo, nello stesso tempo.

Per vedere una vasta gamma di modelli è possibile consultare le dashcam autoparti.it.

Come registrano?

Le risoluzioni differiscono in base ai diversi modelli. Diciamo che di base partono tutte da 1920x 1080 px. Per la visione notturna è necessario che abbiano i led ad infrarossi (non tutte ne sono in possesso). E’ ovvio che se avete necessità di registrare anche l’audio è importante che ci sia anche un microfono incorporato.

Sono legali e soprattutto sono utili?

L’uso di queste cam, è largamente diffuso all’estero. Difatti i video che spopolano sul web, sono solitamente girati in altre nazioni, e sono leciti. Ma in Italia, è possibile utilizzarle senza incorrere in guai legali?
Se siete in possesso, o in procinto di acquistarne una, potete stare tranquilli, anche nel nostro Paese ne è consentito l’uso.

Quali sono i vantaggi?

L’utilizzo di una dashcam puo’ essere utile in diverse situazioni.
Prima di tutto le si sceglie per evitare le truffe (tipo quella dello specchietto o simili) , o durante un un sinistro stradale, quando la controparte non vuole accordarsi con voi, in quanto non assicurato, ad esempio.
Validissimo anche se siete vittime di bulli che continuano a graffiarvi l’automobile danneggiando la carrozzeria o forandovi i pneumatici, il video potrebbe facilitare ad incastrare i colpevoli.

Qualunque sia l’utilizzo che vogliate farne, noi ci auguriamo che lo facciate per il puro piacere di riprendere la strada davanti a voi durante la guida.

berna00 Autore