/Tutto sulla cheratina senza formaldeide

Tutto sulla cheratina senza formaldeide

Il trattamento alla cheratina nasce intorno agli anni Duemila per le donne afroamericane che desideravano capelli lisci e facilmente gestibili. La prima versione di questo trattamento lisciante era a base di formaldeide, ovvero un composto chimico che a lungo andare può risultare pericoloso per la nostra salute. Oggi, invece, il trattamento alla cheratina senza formaldeide è sicuro per la cute e garantisce risultati davvero straordinari. Cerchiamo di capire assieme in cosa consiste.

La cheratina cos’è?

Cominciamo dalla cheratina, ovvero da quella proteina che si trova nei capelli, ma anche nelle nostre unghie e nella pelle. Se da bambini il livello di cheratina è alto, col passare degli anni, esso si riduce progressivamente. Per questo esistono dei trattamenti ad hoc che possono riparare i capelli in profondità, oppure svolgere un ruolo lisciante professionale. Proprio quest’ultimo caso viene spesso denominato “cheratina brasiliana” perché mira a combattere l’effetto crespo e regalare una chioma perfettamente liscia e domata naturalmente.

La cheratina con formaldeide

Il trattamento a base di cheratina con formaldeide oggi non è più molto diffuso, per fortuna, dopo lo stop dell’UE nel 2010 sull’utilizzo di prodotti contenenti formaldeide (il limite ammesso è pari allo 0,2% di formalina) in campo estetico. L’allerta si è diffusa anche in America Latina, Canada e Usa, dove molti saloni hanno messo al bando la cheratina con formaldeide, nonostante, obiettivamente, fosse sicuramente molto efficace sui capelli ricci.

I danni della formaldeide

I danni della formaldeide possono essere davvero seri. Da un’irritazione alle vie respiratorie e agli occhi, già durante il trattamento (questa è un’ottima spia quando si è in salone, attenzione quindi se si sente un odore forte e cominciano a lacrimarci gli occhi), fino all’irritazione della cute. Molte donne a cui è stato fatto un trattamento alla cheratina con formaldeide hanno avuto una dermatite al cuoio capelluto, con successiva perdita dei capelli. Attenzione anche, quindi, a eventuali reazioni allergiche immediate, trattandosi di una sostanza chimica tossica per la pelle, dà problemi già al solo contatto. Sui capelli, ovviamente, ci sono i danni più importanti, con la rottura dei cosiddetti ponti chimici nei capelli e quindi della struttura capillare stessa.

La cheratina senza formaldeide

Oggi è il trattamento più popolare e più sicuro per la salute della cute. Questo nutre profondamente i capelli, riparandoli affondo, blocca l’effetto crespo, dona maggiore consistenza alla chioma e la rende più morbida, liscia e forte. Il trattamento in genere dura fino a tre mesi e si può ripetere visto che non ci sono controindicazioni per la salute. L’effetto lisciante dipende, tuttavia, dal capello al naturale. Se questo è molto riccio, il trattamento potrà rendere la capigliatura sicuramente più morbida e gestibile, l’effetto liscio al 100% è garantito, invece, sui capelli crespi. Ovviamente, al di là del trattamento shock di cheratina, questo elemento è presente in molti prodotti per capelli, proprio per le sue benefiche proprietà nutrienti e idratanti. La cheratina, infatti, ha moltissimi vantaggi: restituisce vitalità ai capelli, li rendi setosi e li ripara dopo trattamenti chimici e decolorazioni.

Trattamento alla cheratina senza formaldeide, quanto costa

Il costo varia molto a seconda del trattamento e della concentrazione di cheratina (e anche della tipologia). In ogni caso si aggira tra un minimo di 100 euro fino a un massimo di 400 euro. Molto dipende anche dal capello che si va a trattare e dalla sua lunghezza. Comunque, è un trattamento relativamente costoso ma di grande aiuto a chi ha capelli crespi e indomabili.